• Mattia Guadagnini PRESS

Round 13 - GP of Spain

Aggiornamento: 2 feb


GP OF SPAIN, ROUND 13 - 16/17 October 2021


Parte letteralmente “con il botto” la tappa Spagnola per Mattia, nel tracciato madrileño di Intu Xanadú.

Nella prima sessione mattutina di prove libere infatti, il pilota Veneto è vittima di una caduta in un tratto di wave molto veloce.

Fortunatamente nessuna conseguenza fisica per il numero 101, mentre non si può dire lo stesso per la sua Ktm.

Obbligato a tornare in pit lane per fare lo “switch” con la seconda moto, ancora scosso dalla caduta, non riesce a ritrovare feeling e concentrazione.

Con il “nuovo” timetable che prevede prove libere e cronometrate nella stessa sessione, la qualifica prende il via proprio mentre Mattia è nel vivo di questa situazione concitata.

Concluderà la sessione 15º senza riuscire a mettere assieme un singolo buon giro.

Scelta del cancelletto scomoda, vista la qualifica, se non fosse per la conformazione dei primi tratti del tracciato spagnolo, che “graziano” il pilota Veneto in gara 1.

Sul lungo rettilineo di partenza Mattia infatti, riesce a far valere tutta la cavalleria della sua Ktm, riuscendo a spuntare 2º alla seconda curva.

A causa di una piccola sbavatura nelle battute iniziali, perde una posizione.

Manterrà il 3º posto fino alla bandiera a scacchi, gestendo diligentemente la gara.

Gara 2 come “fotocopia” della prima; spunto e allungo dal cancelletto ottimi, e errore nelle prime curve.

Preso dalla foga però, questa volta sbaglia diverse traiettorie sui lunghi canali formatisi durante la giornata, e alla fine del primo giro è 6º.

Dopo un primo sorpasso per tornare nella top 5, si mette all’inseguimento dell’australiano Beaton.

È qui che commetterà un altro errore, questa volta più pesante, visto che verrà disarcionato dalla moto all’atterraggio di un salto.

Ripartito 8º, perde e riprende alcune posizioni, per poi confermare l’ottava posizione al traguardo.

La somma dei punti di gara 1 (3º) e gara 2 (8º) lo vedono 4º di giornata.

Le parole di Mattia al termine del weekend:

“Nonostante gli errori e le 2 cadute pesanti, sono riuscito a salvare la giornata e assicurarmi un buon 4º posto di Gran Premio.

Mi dispiace per aver mancato il podio, perché so che era nelle mie corde.

Avevo tutte le carte in regola per fare bene, e queste 2 cadute mi hanno fatto perdere alcuni punti che al momento sono fondamentali per la lotta al 2º posto in campionato (3 piloti in 10 punti [ndr.]).

Ora 5 tappe in Italia, mi aspetto un grande tifo, come lo è stato al Nazioni e a Maggiora;

io cercherò come sempre di dare il massimo.

Spero di vedere molti fan già domenica prossima ad Arco.”





© photos: Ray Archer

191 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti